ECG Holter

 

ECG holter consente la registrazione dell’attività elettrica cardiaca in 24-48 ore, a seconda degli apparecchi utilizzati. Ciò è possibile usando un registratore portatile dotato di memoria solida connesso al paziente per mezzo di elettrodi adesivi. La registrazione viene, poi, analizzata da un sistema computerizzato che calcola la frequenza cardiaca minima, massima e media e riconosce e quantifica eventuali aritmie.

Questo è l’unico strumento, non invasivo, che permette, in caso di sintomatologia di natura aritmica, riferita durante la motorizzazione, di fare diagnosi. Esistono programmi dettagliati che permettono un’accurato calcolo del QTc nelle 24 ore.

Un nuovo ecg Holter “SpiderFlash (TM) realizzato dalla ELA Medical (Francia)” è il primo registratore di eventi basato su una carta di memoria SD esterna, è rappresenta l’alternativa ai loop recorder impiantabili: può monitorare gli eventi cardiaci per 30 giorni consecutivi, viene attivato manualmente dal paziente all’insorgere della sintomatologia. L’apparecchio registra una striscia di ECG per circa 30 minuti. Gli eventi cardiaci possono essere memorizzati da 15 minuti prima dell’attivazione e 15 min dopo l’attivazione della registrazione da parte del paziente. Pertanto l’evento aritmico, può essere monitorizzato, anche se la registrazione è attivata, ad esempio, dopo uno svenimento, quando il paziente riprende conoscenza.

autore dott Agata Privitera